top of page

Putative glandular territories associated with Rhynchophorus ferrugineus ovipositor

While scrutinizing the RPW female reproductive apparatus for external and exposed pouches harbouring Bacteria, we encountered two inflatable trunk cone-shaped sac-like organs that rise from the dorsolateral sides of the ovipositor. Direct observation and study by macro photography, stereoscopy, bright field light microscopy, SEM and Cryo-SEM revealed a rather intriguing morphology of the parts. The ventral cuticle of the cones is membranous and ornamented by microtrichia plus scarce seta. The dorsal external surface of trunk cones shows sclerotization and intense pitting by single or grouped (2-20) apparent duct openings. After bleaching with a mix of NaOH/SLS/soaps, the internal cuticle surface shows round ridges corresponding to the external pits with confluent ducts resembling the end apparatus of glands. Chemical electrophysiological and behavioural investigations are in progress to clarify the possible role of such structures in the intraspecific chemical communication of RPM and to identify potential active compounds.













Territori ghiandolari putativi associati all'ovopositore di Rhynchophorus ferrugineus

Esaminando l'apparato riproduttivo femminile di RPW alla ricerca di sacche esterne ed esposte che ospitino batteri, abbiamo trovato due sacche reversibili tronco-coniche, dorso-laterali rispetto l'ovopositore. L'osservazione diretta e lo studio mediante macrofotografia, stereoscopia, microscopia ottica in campo chiaro, SEM e Cryo-SEM hanno rivelato una morfologia piuttosto interessante. La cuticola ventrale dei coni è membranosa e ornata da microtrichi e da una scarsa quantità di seta. La superficie esterna dorsale dei coni è sclerotizzata e intensamente punteggiata pori isolati o raggruppati (2-20 elementi). Dopo la chiarificazione con una miscela di NaOH/SLS/saponi, la superficie interna della cuticola mostra bordi salienti e rotondegggianti corrispondenti ai pori osservati dall’esterno, i dotti confluenti verso i pori ricordano l'apparato terminale di ghiandole. Le indagini in corso suggeriranno i possibili ruolo di tali strutture forse utili nella comunicazione chimica intraspecifica dell'RPM e indicheranno potenziali composti bioattivi.

8 visualizzazioni0 commenti

תגובות


bottom of page