top of page

PCR quantitativa in tempo reale basata sulla tecnologia SYBR Green...

PCR quantitativa in tempo reale basata sulla tecnologia SYBR Green per l'identificazione di Philaenus italosignus Drosopoulos & Remane (Hemiptera Aphrophoridae)


Abstract: L'uso di strumenti molecolari per l'identificazione di insetti nocivi è una questione critica, soprattutto quando sono richiesti test rapidi e affidabili. Abbiamo proposto un protocollo basato sulla qPCR con tecnologia SYBR Green per identificare Philaenus italosignus (Hemiptera, Aphrophoridae). La specie è uno delle tre “sputacchine" in grado di trasmettere Xylella fastidiosa subsp. pauca ST53 in Italia, insieme a Philaenus spumarius e Neophilaenus campestris. Sebbene sia meno comune delle altre due specie, la sua identificazione è fondamentale per verificare il ruolo che può svolgere quando è localmente abbondante.

Il saggio proposto mostra una specificità analitica che riconosce diverse popolazioni della specie bersaglio ed esclude taxa non bersaglio, sia tassonomicamente correlati che non. Inoltre, mostra sensibilità analitica, ripetibilità e riproducibilità, risultando un eccellente candidato per un metodo diagnostico ufficiale. Il test molecolare è in grado di discriminare P. italosignus da tutte le specie non bersaglio, compreso il congenerico P. spumarius.



Parole chiave: vettore di Xylella fastidiosa; identificazione alfa tassonomica; strumento diagnostico molecolare; sputacchina

https://doi.org/10.3390/plants11233314

3 visualizzazioni0 commenti
bottom of page